Compro Oro & Permuta

4 consigli utili per vendere l’oro in sicurezza

1.Verificare sempre il peso
Il peso del gioiello deve essere verificato prima di entrare all’interno di un negozio e durante la pesatura effettuata dal professionista. Quando si effettua la pesatura a casa è bene prestare attenzione alla presenza di pietre preziose che non vengono considerate nella reale pesatura dell’oro. In negozio, invece, l’acquirente professionista deve mostrare la bilancia al cliente durante la pesatura e il cliente deve poter leggere l’effettivo peso del gioiello.

2.Verificare la reale quotazione dell’oro
Prima di recarsi all’interno di un negozio compro oro è consigliato andare su internet e cercare il sito web del negozio per verificare la quotazione in tempo reale. Il costo dell’oro può cambiare diverse volte durante la giornata, per questo motivo è sconsigliato verificare la quotazione di mattina se ci si reca nel negozio di pomeriggio.

3.Richiedere sempre una copia dell’atto di vendita dell’oro
Quando inizia la transazione per la vendita dell’oro, è importante esigere dall’operatore una copia dell’atto di vendita dell’oro. L’atto di vendita è l’unico documento che certifica e attesta la transazione, è utile in caso di truffe e per effettuare un’eventuale denuncia.
Sull’atto di vendita devono essere riportati i seguenti dati: la quantità dell’oro acquistato, i dati di chi vende e di chi compra,il valore in euro e le foto degli oggetti.

4. Prestare attenzione ai pagamenti in contanti
Il pagamento in contanti, secondo la nuova Legge italiana per l’antiriciclaggio, può essere effettuato per il pagamento massimo di 500 euro. Se l’importo è superiore, è necessario effettuare il pagamento tramite moneta elettronica o bonifico bancario o assegno. In questo modo è possibile tracciare la transazione ed evitare eventuali sanzioni in caso di controlli da parte del fisco.

Descrizione

Per valutare i gioielli in oro, ci sono diversi aspetti da considerare. Ecco alcuni suggerimenti su come valutare i gioielli d’oro:

  1. Karataggio: Uno dei primi passaggi è determinare il titolo dell’oro, che viene espresso in carati (karati o kt). L’oro puro è 24 carati, ma l’oro utilizzato per i gioielli è spesso lega con altri metalli per renderlo più resistente. Ad esempio, l’oro 18kt è composto per il 75% da oro puro, mentre il resto è costituito da altri metalli.
  2. Marchiatura: Controlla se i gioielli sono marchiati per indicare il loro titolo in carati. La marcatura potrebbe essere fatta in diversi modi, come “18k”, “750” (che indica l’oro 18kt), o simboli specifici dei produttori.
  3. Peso: Puoi pesare i gioielli per ottenere il loro peso in grammi. Questo può essere fatto con una bilancia di precisione. Ricorda che anche se il pezzo è piccolo, se è denso potrebbe valere di più rispetto a un pezzo più grande ma meno denso.
  4. Esame visivo: Esamina attentamente i gioielli per verificare eventuali danni, usura o segni di riparazione. Controlla anche la presenza di pietre preziose, che possono influenzare il valore complessivo.
  5. Test di acidità: Se hai gli strumenti adeguati e le conoscenze necessarie, puoi eseguire un test di acidità per verificare il contenuto di oro. Tuttavia, questo richiede competenze e attrezzature specifiche e potrebbe danneggiare leggermente il gioiello.
  6. Valutazione professionale: Se non sei sicuro del valore o della qualità dei gioielli, è consigliabile portarli da un esperto o un gioielliere qualificato per una valutazione professionale. Possono fornirti una valutazione accurata e consigliarti sul valore di mercato.

Brand

Acquisto preziosi